Smalti per Termosifoni

Filtra Per:
39 Prodotti
Ordina per:
Per Pagina
Codice: YKS7R1WA100750
Codice: YKS7R1WA100750
Codice: YKS7R1WA100750
Codice: YKS7R1WA100750
Codice: YRM7L2SA101375
Codice: YRM7L2SA101375
Codice: YGU7L9SA100750
Codice: YGU7L9SA100750

Smalti per termosifoni: guida all'acquisto

Verniciare i termosifoni è una delle attività necessarie quando si intende dare una rinfrescata alla casa e aggiungere un tocco di novità. Soprattutto se c’è della ruggine, se sono un po’ malandati e l’effetto estetico di certo non è piacevole, dare una mano di pittura è la soluzione ideale.

Il periodo migliore per dipingere i termosifoni è durante la stagione estiva, quando ormai non sono più in funzione e quindi non c’è la necessità di riaccenderli subito. Ma quali smalti usare per tinteggiare i termosifoni e ottenere un risultato perfetto? Ecco una guida all’acquisto degli smalti per termosifoni adatti.

Quali smalti per termosifoni usare

Se avete deciso di dipingere i termosifoni dovete avere a disposizione, oltre che gli attrezzi per la pittura adeguati, anche lo smalto adatto. Sul mercato si trovano diverse tipologie di smalto per termosifoni, ma quale usare per ottenere un risultato impeccabile? Prima di entrare nello specifico su quale smalto usare, bisogna innanzi tutto specificare quali caratteristiche devono avere gli smalti per radiatori per garantire una pittura perfetta e resistere nel tempo. Lo smalto per termosifoni deve:

  • Sopportare gli sbalzi termici
  • Essere termoresistente
  • Non diventare giallo con il calore
  • Non deve fare bolle

Sia lo smalto per termosifoni in ghisa che lo smalto per termosifoni in alluminio deve possedere queste caratteristiche, indispensabili per assicurare ottime finiture e durata nel tempo. Tutte queste caratteristiche sono proprie dello smalto ad acqua, ritenuto il migliore per i termosifoni.

Smalto ad acqua per termosifoni

Lo smalto all'acqua per radiatori è il tipo di smalto migliore per rinnovare gli elementi del riscaldamento e assicurare loro un effetto impeccabile. Sul mercato potete trovare smalti ad acqua per termosifoni specifici, che non rilasciano odori e sono ideali da usare negli ambienti dove comunemente si abita.

Si tratta di un dettaglio molto importante, soprattutto se ci sono bambini, che evita allergie o inalazione di sostanze dannose. Gli smalti per radiatori hanno anche delle caratteristiche particolari che li rendono facili da applicare e quindi sono ideali anche per chi non è del mestiere ma desidera occuparsi personalmente della tinteggiatura.

Infatti, questi smalti non colano e non gocciolano, e quando vengono stesi coprono la superficie e gli angoli con particolare efficacia. Sono proprio gli angoli le parti più difficili da dipingere nei termosifoni e grazie agli smalti all’acqua possono essere trattati facilmente e coperti del tutto.

Infine, un’altra caratteristica importante degli smalti all’acqua per termosifoni è quella di avere tempi rapidissimi di asciugatura e quindi potete eseguire il lavoro senza bisogno di lunghe attese fra le varie mani da passare.

Come passare lo smalto sui termosifoni

Verniciare i termosifoni non è difficile, ma bisogna seguire degli accorgimenti per ottenere un risultato professionale. Se avete deciso di utilizzare i pennelli per applicare gli smalti ad acqua per termosifoni potete scegliere se mantenere il supporto alla parete oppure staccarlo, anche questa operazione molto semplice. Basta infatti svitare i dadi che fissano il calorifero alle tubature e poi sfilarlo dai supporti per toglierlo, avendo cura di svuotare l'impianto. Per dipingere i caloriferi con i pennelli e lo smalto all’acqua ecco come procedere.

  • Procurarsi due tipi di pennelli, uno piatto per verniciare la superficie frontale e quella laterale, e uno lungo e angolare per gli interstizi.
  • Smalto ad acqua del colore desiderato
  • Fondo antiruggine
  • Teli di protezione
  • Carta abrasiva
  • Scotch di carta

La procedura richiede un’analisi del radiatore e se è presente della ruggine bisogna spazzolare e pulire la superficie per renderla liscia. Se invece lo smalto precedente è rovinato e vi sono delle incrostazioni è meglio eliminarlo effettuando la sverniciatura oppure la sabbiatura.

Dopo aver tolto la ruggine oppure aver scrostato il termosifone potete iniziare l’operazione di verniciatura, iniziando a dare una mano del fondo antiruggine.

Iniziate a tingere dai lati del termosifone e finendo con la parte frontale. Dopo aver passato il fondo applicate lo smalto ad acqua per termosifoni e date due mani per avere una buona copertura. Fate attenzione a non caricare esagerati mani di vernice, piuttosto fate attenzione a che la passata sia sempre sottile. Prima di passare la seconda mano accertateci che la prima sia asciutta.

Per evitare di sporcare mobili e oggetti presenti nella casa applicate sulla parte retrostante dei radiatori dei teli in plastica e fissateli con lo scotch di carta. Mettete i teli anche sul pavimento e sul battiscopa e attaccateli sempre con lo scotch. Se seguite tutte le indicazioni svolgerete l’operazione senza problemi.

Smalto per termosifoni prezzi

La tinteggiatura dei termosifoni va fatta preferibilmente con smalti all’acqua di alta qualità. Per questo bisogna affidarsi a marchi specializzati nel settore, che realizzano vernici specifiche per i radiatori e assicurano prestazioni e risultati eccellenti.

Nel nostro shop puoi trovare smalti per termosifoni in alluminio, in ghisa, realizzati all’acqua per garantirti il meglio dell’effetto finale. Puoi anche approfittare delle offerte e delle promozioni che trovi spesso nel nostro e che ti consentiranno di risparmiare senza rinunciare alla qualità.

Torna su
Cookie Image